Politecnico di Bari: aumentano le tasse universitarie

Il politecnico di Bari ha deciso di aumentare le tasse universitarie. L'ennesima stangata sugli studenti e sulle loro famiglie, l'ennesimo insulto al diritto allo studio e alla Costituzione. In queste settimane abbiamo a lungo parlato di tasse universitarie a partire dalla proposta di Liberi e Uguali di rendere gratuita l'università chiedendo ai più ricchi del nostro paese un maggior contributo con la fiscalità generale.

 

Chissà come mai quelli che ci hanno attaccato dicendo che la nostra proposta era iniqua perché bisogna tutelare le fasce di reddito più basse ora stanno in silenzio davanti a questa vergogna che colpisce gli studenti di famiglie con reddito medio e medio basso?!

Noi siamo con gli studenti e con tutti coloro che si stanno mobilitando per fermare questo regolamento tasse. Cosa avviene con questo aumento?

- Per chi ha un ISEE di 19.500 si passa da 440 € a 746 €

- Per chi ha un ISEE di 21.000 si passa da 533,80 € a 954,6 €

- Per chi ha un ISEE di 24.000 si passa da 633,68 € a 1062,4 €

Io credo servano maggiori risorse al fondo di finanziamento ordinario delle università per restituire il maltolto sottratto in questi anni di tagli per consentire che sia la fiscalità generale a pagare il funzionamento degli atenei, mettendo finalmente fine al circolo vizioso tagli - peggioramento dei servizi - aumento delle tasse. Credo però che vada estesa la no tax area rendendo gratuito l'accesso in primis per le fasce di reddito medio basse e che sia possibile rendere gratuito lo studio anche ai livelli più alti. Gli studenti più ricchi pagherebbero comunque una tassa regionale sul diritto allo studio per finanziare le borse di chi ne ha diritto.

Dalla parte dei molti che hanno poco. Non dei pochi che hanno tanto. Per il diritto allo studio.